blog
La bicicletta usata

La bicicletta


La scelta della prima bicicletta è un momento importante e non tutti i genitori sanno quale tipo di acquisto fare. Innanzitutto è uno degli articoli che nel mondo dell'usato arriva quasi nuovo, quindi prima di buttarvi in mercati costosi del nuovo, valutate se da noi ci siano o meno offerte interessanti e che facciano al caso vostro.

Il primo approccio può essere quello del triciclo che è ovviamente più adatto ad un bimbo di un anno o un anno e mezzo o comunque fino ai due anni circa. Esistono tricicli pensati per i piccolissimi che sono addirittura indicati per bebè che ancora non sono in grado di camminare: hanno bretelle e cinghie in vita, spesso anche la protezione per quelli che non sanno ancora stare del tutto in equilibrio col tronco ma già anelano all'indipendenza e che impugnano il manubrio di questi tricicli come fossero dei Chopper x bikers American style!!!

Molto spesso questo tipo di triciclo ha anche il manico perché il genitore possa spingere il mezzo e utilizzarlo occasionalmente in alternativa al passeggino! Hanno solitamente pedane ove appoggiare i piedini perché nella primissima fase il piccolo non è certo in grado di pedalare.

CLICCA QUI per vedere tutte le BICICLETTE disponibili.

Questo tipo di triciclo è comunemente evolutivo, ovvero ha diversi step d'utilizzo; manico, pedanine e protezioni anti sbilanciamento possono essere rimosse durante la crescita del bebè. Si arriva quindi ad una sorta di bicicletta. Succede peró che per la posizione sdraiata e "chopperata" non sia così istintivo pedalare... tanti genitori infatti optano per mezzi analoghi senza pedali come macchinine o scooter a spinta dove nemmeno si chiede di imparare a pedalare ma si passa questa prima fase di autonomia soltanto impugnando con fierezza un manubrio spinto da mamma o papà.

Il secondo step è una bici con ruota 10 o 12 intesa come prima bici dove la pedalata risulta essere più istintiva che non sul triciclo, anche perché la posizione dei pedali più verticale permette più forza della pedalata e nella comprensione del processo di spostamento grazie al movimento rotatorio delle gambe e dei piedini sui pedali.

Le rotelle sono fondamentali in questa fase. Esiste anche una recente e diversa scuola di pensiero, ovvero quella di insegnare il concetto di equilibrio con la biciclettina senza pedali. Pare sia provato che i bimbi che ne fanno uso dai 18/24mesi siano avvantaggiati nell'apprendere il concetto di equilibrio per procedere senza rotelle...

Si passa poi verso i 3/4 anni alla bicicletta con ruota 14 che spesso viene utilizzata per le prime prove di autonomia dalle rotelle... a volte però, se l'altezza del bimbo e la sua confidenza col mezzo lo consentono, può essere più semplice imparare su una bici con ruota 16, dove il passo più lungo e una pedalata più incisiva aiutano in termini di equilibrio.

Le bici del 16 (4/6 anni) spesso non hanno più i due buchetti atti ad attaccare le rotelle stabilizzatrici.

La ruota del 18 è da anni fuori produzione e non viene nemmeno più da noi ritirata perché difficilissimo reperire copertoni e budelli in caso di gomma buca.

La bici del 20 rappresenta un grande traguardo. Adatta dai 5 ai 7/8 anni circa (120/130cm di altezza).

Piccolo suggerimento!! Per aiutare i vostri bimbi a fare training senza le rotelle e non stancarvi tenendoli sotto la sella curvi come Igor di Frankestein Junior,  vi consigliamo l'impiego delle baby briglie (le stesse che si utilizzano per insegnare ai bebè a camminare anche se più diffuse all'estero che non in Italia, dove sono immotivatamente un pochino ostracizzate!).
Metodo decisamente economico e funzionale (meno di 7€ di spesa se le acquistate usate!)

Buona bici a tutti!!

Rossana Fastigari 

Visite oggi: 1 Visite mese: 133 Visite totali: 12108
Area riservata