blog
La scelta del passeggino

La scelta del passeggino

La scelta del primo passeggino è un momento cruciale. Innanzitutto non si ha affatto esperienza e spesso non si comprende la differenza di prezzo fra un passeggino ed un passeggino modulare (comunemente chiamati trio o duo).

Il passeggino ha infatti prezzi relativamente contenuti mentre un trio (passeggino modulare), anche il più scalcinato, raggiunge cifre da capogiro.

Vediamo di capirci meglio: il passeggino ha una seduta, una capottina solitamente a ventaglio, tre o quattro ruote ed eventualmente è reversibile fronte strada/fronte mamma. I passeggini primi mesi sono ammortizzati e reclinabili mentre i passeggini fissi sono dei veri e propri cartellini per bimbi di 18/24/30 mesi che si stancano di camminare e si servono del "mezzo di trasporto" in modo saltuario.

Ma torniamo al bebè: appena nato il piccolo avrà bisogno di quella che un tempo le nostre mamme chiamavano "carrozzina" ovvero la attualmente denominata "navetta" o culletta da trasporto.

Il bebè può essere sistemato da subito (anche se [...omissis] a tanti pediatri non piace) nell'ovetto che è miglior mezzo di trasporto in auto da 0 a 13kg.

Tornando quindi ai passeggini modulari (trasformabili) abbiamo perciò l'opportunità di trasformare quello che è il nostro passeggino Vulgaris in carrozzina o passeggino ridotto mettendo l'ovetto auto sul carrello stesso fronte mamma.
Il passeggino modulare tradizionale prevede un passeggino appunto con supporti atti ad ospitare la navetta (dando vita così alla carrozzina) o l'ovetto auto (dando vita ad un passeggino con mini seduta fronte mamma).


Nelle vecchie edizioni il passeggino rimaneva fisso sotto le varie parti componibili e si poteva spogliare dai tessuti lasciando solo la struttura a scheletro sopra il carrello (in talune versioni lo schienale diventava escludibile con un sistema di sgancio dal resto della seduta).

Nei passeggini modulari più recenti la seduta passeggino é tutta removibile e permette di essere tolta nella sua totalità e permettere al telaio di rimanere nudo e crudo ed ospitare ogni singolo pezzo "stand alone", rimanendo così meno ingombrante e più immediato da customizzare.

CLICCA QUI per vedere tutti i PASSEGGINI a disposizione

 

Il trasporto in auto avviene da subito e nel modo più sicuro con l'ovetto auto 0/13kg affrancabile con le sole cinture, con base autofix o con base Isofix al contrario del senso di marcia: o dietro (meglio lato marciapiede se possibile) o davanti solo ed esclusivamente se si ha la possibilità di escludere l'air bag!!!

La navetta se omologata al trasporto va assicurata con l'apposito kit auto (ogni marca ha le proprie caratteristiche) ma ha lo svantaggio di occupare tutti e tre i posti delle sedute posteriori .

La navetta omologata al trasporto presenta un kit composto da sue ganci da affrancare testa e piedi della culletta stessa ed un fascione che si lega sulla vita del bebè. Le navette più moderne sono state perfezionate con ganci a tre punti (non solo in vita ma anche in mezzo alle gambine come accade nell'ovetto, garantendo così la medesima sicurezza ma in posizione sdraiata).

Nonostante la posizione rannicchiata (ricordiamoci che stanno 7/9mesi nel nostri pancioni) l'ovetto messo in sicurezza rappresenta in assoluto il miglior trasporto in auto del vostro bebè!


La scelta della tipologia di passeggino o trio o duo dipende molto dal vostro stile di vita e dai mezzi di trasporto a vostra disposizione. Chiedetevi innanzitutto se preferite un mezzo X viaggiare molto a piedi (preferite i tre ruote magari con ruote grandi con vere camere d'aria) o per una vita quotidiana frenetica su e giù dalla macchina (quindi preferite trio leggeri e contenuti meglio se con chiusura ad ombrello!)


Anche la scelta del prezzo può essere legata ad una considerazione molto semplice:

"il trio lo prendo anche poco costoso e poco moderno perché tanto lo uso pochi mesi e li vendo in favore di un passeggino medio leggero e preferisco investire in quello"

...oppure...

"beh d'accordo usato ma prendo il più bellino dei Trio che mi offre la vetrina e magari al sesto settimo mese del bebè acquisto anche un passeggino intermedio da alternare a seconda delle occasioni"

... oppure ancora:

"risparmio scegliendo un duo (passeggino e ovetto) perché tanto la culletta si usa poco/niente... e/o un duo (carrozzina/ovetto) mi faccio i primi mesi di vita senza spender molto e penserò di acquistare un passeggino intermedio senza far grande peso al fantomatico trio"

In ogni caso badate sempre più di tutto alle vostre reali esigenze e non ai consigli della vicina di casa o della parente o amica che magari ha semplicemente una vita diversa dalla vostra, un'auto diversa, in ascensore più vecchio o più piccolo!

La valutazione del mezzo da acquistare è quanto più di personale ci sia e solo tu puoi sapere cosa sia meglio per te!

Spero di poterti aiutare se ti trovassi nel dubbio di scelta! Sono a tua totale disposizione per valutare il tuo singolo caso! A presto!


Rossana Fastigari

Visite oggi: 16 Visite mese: 584 Visite totali: 11229
Area riservata