blog
La casa dei nonni

La casa dei nonni

 

Sta per arrivare il nuovo bebè e fra regali nuovi ad hoc, donazioni di secondamano da amici e parenti, qualcosina acquistato ex novo x sopperire agli articoli mancanti et voilà la casa è super pronta ad accogliere il nascituro!

Che bel bambino, com'è cicciotto, com'è piccolo (non me li ricordo così piccoli), assomiglia alla mamma, assomiglia al papà, al nonno, al pro-zio di sedicesimo grado, al vicino di casa, al postino, piripim piripam... ed in men che non si dica il bambino nuovo di pacca ha già 3/6 mesi e la mamma spesso deve rientrare a lavorare. 

Ecco che si prospetta l'allestimento di una seconda casa di qualcuno che faccia, per parecchie ore, le veci di mamma (e papà) che nella maggior parte dei casi è la casa dei nonni!

I nonni, che sbavavano come il lupo al passaggio di Cappuccetto Rosso nel bosco all'idea di strapazzare il frugolino, si sollazzano segretamente all'idea di poterlo gestire a loro piacimento lontano da occhi indiscreti e ostentano pacata felicità all'idea di averne piena gestione!

Ma nella mente diabolica di ogni nonno/a che si rispetti (quindi tutti) c'è un piano strategico di allestimento modello armamento pre-bellico della casa patronale che diventerà a breve un piccolo nido famiglia di tutto rispetto. 

Ed ecco che i nonni si avventurano a fare acquisti presso il nostro Mercatino Usato Bimbi

I nonni/clienti si dividono in tre tipologie maggiori:

A) timidi

B) coscienti 

C) scaltri

 

A) il nonno timido si presenta solo (in realtà non è mai solo ma c'è una nonna che da casa lo manovra con un'apposita app) e chiede sempre timidamente info sull'usato perché consigliato dai figli FFWD (fast forward nel moderno concetto dell'acquisto usato) ma non è ancora del tutto consapevole che usato non significa "di serie B", bensì ponderato, cosciente ed oculato, nonché di intelligente impatto ambientale e sociale; compra ogni volta con più consapevolezza ma va sempre accompagnato per mano

B) nonni coscienti che viaggiano in coppia come carabinieri, accompagnati però dai genitori interessati ed in summit familiare (spesso con gli altri gruppi di nonni e una prozia che -chissà perché- c'è sempre ed è quella che paga) fanno acquisti mirati ma oculati nei perfetti canoni dei fruitori del mondo dell'usato, tutti felici, tutti consapevoli del grande risparmio di cui stanno beneficiando 

C) nonni scaltri che operano in totale libertà sulla scelta dell'usato del nascituro; hanno piena gestione del pupetto, agiscono senza l'intervento dei figli (genitori del fruitore degli acquisti) e si sparpagliano nel negozio come ninja con l'elenco stampato da casa (inkjet, obviously) degli articoli da acquistare (solitamente scontati, perché scaltri... molto scaltri) e nella loro perfetta "scaltrituggine" o "scaltrità" che dir si voglia, vivono il mercatino a 360gradi e mentre la nonna (o la pro-zia che c'è sempre) paga, il nonno sbarca dalla vettura un sacco di cose da vendere (lustre come il marmo)

 

Insomma: qualsiasi tipo di nonno voi siate o qualsiasi tipo di nonno abbiate... siete nel posto giusto!!!

 

Rossana Fastigari

Visite oggi: 21 Visite mese: 288 Visite totali: 12898
Area riservata