blog
Mangio la pappa!!

Seggioloni, seggiolini tavolo e alzasedia? 

Eccoci ad un altro argomento molto variopinto: il momento della pappa. 

Notoriamente il momento dello svezzamento avveniva fra i 4 e i 6 mesi quindi in passato i seggioloni erano pensati X ospitare bimbi che reggessero spontaneamente la testolina da seduti; finché un bel giorno una nota casa produttrice di articoli per l'infanzia ha buttato sul mercato i seggioloni reclinabili, rivoluzionando così l'inizio della vita "da seduto a tavola", bruciando tutti i tempi utilizzando quello che sarà il seggiolone a poltrona/sdraietta (reclinata per non forzare la colonna vertebrale nella posizione seduto a 90 gradi) già dai primissimi mesi.

Questo nuovo concetto di seggiolone ha normalmente anche una regolazione in altezza, così da sopperire a tanti altri oggetti dedicati al "momento della siesta" che non sia meramente il lettino o la culla. 

Quasi tutti i competitors in ambito infanzia hanno replicato la propria versione reclinabile e regolabile, sbaragliando totalmente il vecchio concetto di seggiolone statico e soprattutto quelli rigidi in legno non regolabili nelle varie funzioni. 

Sono tuttavia sul mercato tanti i seggioloni pratici che si chiudono a libro appiattendosi così tanto da poter esser riposti dietro una porta o sotto un letto.

Esistono anche modelli super economici molto spartani che si impilano uno sull'altro...un po' ingombranti X casa ma eccezionali in strutture pubbliche come nidi o ristoranti dove, impilandoli, possono essere stipati uno sull'altro! Ottimi nel pubblico anche per la facilità di pulizia e la semplicità d'utilizzo.

In alternativa al seggiolone ma più concepito come oggetto per piccole trasferte da "giovane gourmand" va senza dubbio citato il seggiolino da tavolo (fino ad un peso di 15kg) che nei modelli più recenti ha un attacco a scatto con una regolazione a vite solo per raffinarne la chiusura ed è molto più comodo dei vecchi modelli da fissare girando il supporto in alto finché non fosse sicuro al tavolo.

Sono comodi e sicuri se ben affrancati. Ovvio che si dovranno evitare tavoli di vetro o quelli con un bordo laterale così alto che nn permetta al braccio di infilarsi. Ne esistono alcuni che girano a 360 gradi così da imboccare il pupetto in qualsiasi posizione.

Dai 12 o ancor meglio dai 18 mesi di età si può ricorrere all'alzasedia delle quali ne esistono tanti modelli differenti la cui nota comune è quella di avere delle cinghie per legare l'alzatina sopra una sedia (sotto la seduta e dietro sullo schienale) e una ovviamente per legare il piccolo.

Esistono quelle morbide che sono dei cuscini dotati di cinghie, quelle semimorbide che hanno una parte rigida e quindi alzano meglio senza che il bimbo sfrofondi nel cuscino, quelle rigide fisse e quelle con delle gambe regolabili che permettono di alzare davvero tanto il bimbo nelle varie fasi di crescita.

Sono spesso dotate  davantino come i seggioloni ma il più delle volte si usano senza, direttamente a tavola, giacché il corretto uso è per bimbi più grandini è molto spesso in totale sostituzione del seggiolone.

Sono più versatili e piacciono più del seggiolino da tavolo. Attenzione! Il bimbo potrebbe appoggiare i piedi al tavolo spingendosi e cadere indietro insieme a sedia ed alzatina alla quale è legato... questa soluzione richiede infatti una partecipazione attenta dell'adulto.

 

Rossana Fastigari

Visite oggi: 29 Visite mese: 429 Visite totali: 13971
Area riservata